CENSIMENTI

ISPEZIONI

VERIFICHE

PIANIFICAZIONI

SISMICA

CENSIMENTO DI PONTI E VIADOTTI

La gestione da parte delle Amministrazioni Pubbliche del loro grande patrimonio di opere d’arte infrastrutturali richiede un processo che renda tale operazione chiara ed efficiente: il Censimento allora ne costituisce il primo momento fondamentale, e la sua funzione è quella di conoscere la quantità e la tipologia delle strutture da sorvegliare.
L’intensità informativa del Censimento può spingersi all’acquisizione di più dati di tipo visivo e/o geometrico, ma comunque non deve mai interessare il campo della valutazione o descrizione dello stato di degrado o dell’interpretazione delle capacità portanti, compiti ben definiti dalle Ispezioni Visive o dalle Indagini Sperimentali.

Il primo passo è l’individuazione delle opere da censire, che, basandosi sulle dimensioni, è generalmente estesa a tutte quelle con luce netta superiore ai 2 m. Questa scelta comporta l’inserimento anche di strutture di tipo a tombone, che pur essendo semplici e a volte poco visibili possono rappresentare un pericolo per la viabilità (per un’eventuale ostruzione, un cedimento, etc.), e come tali vanno censite e ispezionate.

Definite le strutture da censire, si procede alla scelta della metodologia di inquadramento geografico: le strade, le ferrovie ed i fiumi sono univocamente definiti dalla progressiva chilometrica (per i corsi d’acqua dove possibile), perciò le opere d’arte infrastrutturali possono essere catalogate individuandone l’inizio sulla prima linea di giunto nel senso della chilometrica crescente.
Si dimostra utile anche la rilevazione della posizione terrestre assoluta della struttura, rilevabile per mezzo di un apparecchio GPS: spesso, infatti, le Amministrazioni Pubbliche legano il software di gestione dei ponti con un sistema cartografico di rilevazione fotografica aerea e con il relativo supporto vettoriale GIS. Tale applicazione consente allora anche ad altri Uffici Tecnici, come quelli dei Vigili del Fuoco o i Vigili Urbani, di accedere ad una quota di informazioni (come la portata o le dimensioni geometriche) utili alle loro funzioni.

Il Censimento prevede la raccolta di numerosi dati utilizzando una Scheda di Acquisizione in Campo (in formato cartaceo o informatico) impostata attraverso una suddivisione delle informazioni del tipo:

  • Identificazione: progressiva chilometrica, linea stradale/ferroviaria, materiale, GPS;
  • Dati generali: struttura, denominazione, località, etc.;
  • Caratteristiche costruttive: fondazioni, pile, travi, giunti, appoggi, etc.;
  • Caratteristiche geometriche: lunghezza totale, larghezza impalcato, altezza utile, etc.

Scheda di acquisizione per il censimento